Andrea Limiti - Contattami

Diagnostica e interventistica cardiologica

Monitoraggio continuo della pressione arteriosa

Monitoraggio continuo della pressione arteriosa

L'ESAME CONSISTE nell'applicazione di un misuratore automatico a bracciale della pressione arteriosa, altamente preciso ed affidabile, che registrerà la vostra pressione arteriosa e frequenza cardiaca ( ma non una traccia elettrocardiografica ), secondo protocolli prestabiliti ( mediamente ogni 15 minuti durante le ore diurne ed ogni 30 minuti durante le ore notturne). Durante tale periodo sarete invitati a seguire le vostre consuete attività sia lavorative che sportivo-ludiche. Nel momento in cui l'apparecchio si attiverà, gonfiando il bracciale, dovrete rimanere fermi fino allo sgonfiaggio dello stesso. Se ciò non vi sarà possibile e se l'apparecchio riterrà la misurazione della pressione inattendibile la escluderà dalla valutazione finale o ne farà seguire una straordinaria. Per il maggior comfort possibile l'apparecchio si gonfierà in maniera adeguata alla vostra pressione. Al momento dell'applicazione vi verrà fornito un diario su cui annotare l'orario delle principali attività svolte e/o degli eventuali sintomi avvertiti e l'orario dei farmaci assunti. In questo modo sarà possibile, al medico che referterà l'esame, verificare la risposta del vostro cuore all'attività fisica e/o correlare eventuali sintomi con la pressione arteriosa. Per quanto concerne la terapia attenetevi alle indicazioni del medico che ha richiesto l'esame. L'apparecchio in uso presso il nostro studio è schermato secondo normativa e non è influenzato ne influenza campi elettromagnetici.

A COSA SERVE
 Le principali motivazioni che spingono il medico a richiedere il monitoraggio della pressione arteriosa sono molteplici e finalizzate principalmente alla individuazione di stati ipertensivi di dubbia diagnosi ed alla verifica della reale efficacia nel tempo della terapia antipertensiva. I dati estrapolati sono poi particolarmente importanti nei pazienti diabetici o nei forti russatori con fasi di apnea notturna dove l'ipertensione arteriosa è spesso notturna e/o resistente alle terapie mediche. Per l'esame in oggetto non è prevista la firma di un consenso informato.

  

Per maggiori informazioni inerenti l'esame consulta anche la dedicata sezione "cosa posso fare per te":

http://www.andrealimiti.it/fare.php?aid=22

 

BIBLIOGRAFIA RECENTE:

2016 Braunwald's Heart Disease: A Textbook of Cardiovascular Medicine, 11 th Edition

2016 European Guidelines on cardiovascular disease prevention in clinical practice: The Sixth Joint Task Force of the European Society of Cardiology and Other Societies on Cardiovascular Disease Prevention in Clinical Practice (constituted by representatives of 10 societies and by invited experts) Developed with the special contribution of the European Association for Cardiovascular Prevention & Rehabilitation (EACPR)

2018 The ESC/ESH Guidelines on the Management of Arterial Hypertension ( European Heart Journal 2018 –doi/10.1093/eurheartj/ehy339 )

 

Torna alla Diagnostica e interventistica cardiologica
Torna Su