Andrea Limiti - Contattami

Suggerimenti di Cuore

La terapia con i Nuovi Anticoagulanti Orali ( NAO ) nella fibrillazione atriale non valvolare

La terapia con i Nuovi Anticoagulanti Orali ( NAO ) nella fibrillazione atriale non valvolare

ELIQUIS (apixaban), PRADAXA (dabigatran etexilato), XARELTO (rivaroxaban) e  LIXIANA (edoxaban ) sono anticoagulanti orali che hanno recentemente ricevuto l'autorizzazione per la terapia preventiva degli eventi embolici nell'ambito della fibrillazione atriale e della trombosi venosa profonda al pari degli antagonisti della vitamina K (warfarin/SINTROM e acenocumarolo/COUMADIN) o delle eparine a basso peso molecolare (EBPM). A differenza degli antagonisti della vitamina K, questi nuovi medicinali non richiedono il monitoraggio di routine dell'attività anticoagulante.

La loro prescrivibiltà è legata essenzialmente al rispetto di due prerequisiti:

1. presenza di una corretta indicazione clinica in assenza di controidicazioni
2. criteri di prescrivibilità AIFA ( Agenzia Italiana per il Farmaco )

 

1. INDICAZIONI: prevenzione di ictus ed embolia sistemica in adulti affetti da FIBRILLAZIONE ATRIALE con associati uno o più dei seguenti fattori di rischio:

➢ precedente ictus, TIA o embolia sistemica
➢ FE del VS < 40%
➢ SCC NYHA ≥ II
➢ Età ≥ 65 aa 
➢ Età < 65 aa solo in associazione a DM e/o coronaropatia e/o ipertensione arteriosa

Assenza delle seguenti CONTROINDICAZIONI:

➢ Protesi meccaniche sia aortiche che mitraliche
➢ Stenosi mitralica di grado moderato e severo ( area valvolare compresa tra 1,1 e 1,5 cmq )
➢ Protesi biologiche (esclusivamente nei primi tre mesi postintervento)
➢ Intervento di riparazione valvolare mitralica (esclusivamente nei primi tre-sei mesi postintervento)
➢ Gravidanza, diatesi emorragica, piastrinopenia severa ( < 30000/mm3), anemia con hgb < 10 g/dl
➢ Clearance della creatinina < 15 ml/min ( insufficienza renale ) o insufficienza epatica ( GOT-GPT di valore doppio )
➢ Alto rischio emorragico
➢ CHA2DS2VASc= 0 *
➢ CHA2DS2VASc= 1 ( se 1= sesso femminile ) *

2. Una volta accertata la loro corretta indicazione dovranno essere soddisfatti i seguenti requisiti di PRESCRIVIBILITA' per l'emanazione di un piano terapeutico che Le consentirà l'erogazione del farmaco ( secondo scheda AIFA - Agenzia Italiana del Farmaco ).

Secondo il SSN la prescrivibilità dei NAO deve prevedere la presenza di almeno uno dei seguenti tre criteri:

➢ CHA2DS2VASc ≥ 1  *
➢ HAS-BLED ≥ 4 **
➢ Pz in terapia con dicumarolici ma con scarso controllo, documentato, dell'INR negli ultimi 6 mesi;
➢ Impossibilità ad eseguire controlli INR seriati

*Come calcolare il rischio di ictus cerebrale in corso di fibrillazione atriale secondo il CHA2DS2VASC score: http://clincalc.com/Cardiology/Stroke/CHADSVASC.aspx

**Come calcolare il rischio di sanguinamento in corso di fibrillazione atriale secondo il HASBLED score:
http://clincalc.com/Cardiology/Anticoagulation/HASBLED.aspx

Se la sua situazione clinica soddisfa tutti i sovrariportati requisiti Lei è elegibile ai nuovi NAO.

BIBLIOGRAFIA RECENTE:

2016 ESC Guidelines for the management of atrial fibrillation developed in collaboration with EACTS

 

Vers. 2.3                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    

CONSIGLI PRATICI PER I PAZIENTI CHE ASSUMONO I NUOVI ANTICOAGULANTI ORALI ( NAO ) Ver. 1.5

INTERAZIONI FARMACOLOGICHE Ver. 1.1

RICHIESTA PIANO TERAPEUTICO - PROTOCOLLO INTEGRATO TERRITORIO OSPEDALE Ver. 1.0

Torna ai Suggerimenti di Cuore
Torna Su